“Brave/i, 0tto e... più!”


Stagione 2008-9

Il Teatro… del Venerdì, alle ore 21

21 Novembre:

Disperatamente Gaia”

 

di e con Simonetta Guarino

Gaia, la casalinga creata da Simonetta Guarino per Zelig, è cattiva,graffiante, cinica, surreale e straordinariamente vera. La quotidianità più normale e comune viene riletta in chiave comica e al tempo stesso inquietante : il centro commerciale diventa “la terra promessa”, le televendite di pentole e piatti emozionano quasi quanto uno spogliarello, per risolvere la violenza negli stadi viene suggerito il matrimonio. I valori vengono ribaltati, gli oggetti comuni strappati dal piano reale e portati ad un altro livello che crea effetti esilaranti.

Una matriosca vivente che piange e ride sull’universo femminile, mettendo in scena un mondo dissacrante e trasgressivo.


12 Dicembre:

Pink Positive”

 

Teatro delle Formiche, Genova

di e con Fiona Dove e con Stefano Barbieri

Un monologo con due attori molto divertente e allo stesso tempo amaro, dove con l’uso di una riunione di marketing rivolta ad aspiranti lavoratori “precari” emergono i comportamenti tipici aziendali della New Economy.

 

16 Gennaio:

Quasi Come Hemingway”

 

Teatro Ovunque, Genova,

di e con Antonio Carletti

Uno spettacolo “alla carta” dove come in un ristorante il cliente ha la lista e chiede, anziché una pietanza,un racconto di 10 minuti scegliendo in un menu di personaggi, avvenimenti e storie che ne raccoglie 48.

 

13 Febbraio:

E in Valigia Solo un Sogno”

 

Teatro dell'Ortica, Genova

 

di e con Luca Agricola

 

Una sorta di teatro-canzone fatto di monologhi e canzoni dove un cantastorie racconta e canta la storia di un ventenne che per fare l’attore emigra da un paesino siciliano a Genova e si imbatte in concetti/muro nuovi quali “precariato”, “lavoro nero”, “morti bianche”. “cittadinanza attiva”, il tutto in continua lotta per la sopravvivenza.

 

6 Marzo:

Le Meravigliose

 

 

Trabateatro, Savona

 

di e con Annapaola Bardeloni, Nicola Calcagno (chitarra) e Stefano Gandolfo (contrabbasso) Le meravigliose donne del Sud America per lo più emigrate dall’Italia, Spagna. Europa dell’Est vengono raccontate con le parole dei tanghi che parlano di loro o attraverso le loro stesse poesie o gli occhi di altre donne : sono sconosciute ma sono soprattutto le donne sconosciute quelle che lasciano un’impronta segreta e a volte decisiva nelle dinamiche dei fatti più importanti.

 

Un omaggio in racconto,musica e poesia a tutte le meravigliose di cui mai conosceremo il nome.

 

17 Aprile:

Sotto i 4 Anni è Gratis”

 

TeatrOvunque, Genova

 

di e con Antonio Carletti

 

E’ la storia di un viaggio, ma sono anche più storie raccontate in un’unica storia. Gli ebrei pagavano il prezzo del biglietto per il lager. Biglietto di 3ª classe. I bimbi sotto i 4 anni viaggiavano gratis, E’ spaventoso pensare al lager. Assurdo pensare ai bimbi in un lager. Evidentemente non abbastanza. Anche oggi i bimbi sotto i 4 anni viaggiano gratis.

 

15 Maggio:

Incendio a Cervara”

 

Teatro degli Zingari, Comunità San Benedetto al Porto

 

con Marco Baricola ,Pierugo Bertolino, Ottavia Brunetti, Eris Carbone, Emanuela Costa, Angelo Frola, Maurizio Frumento, Roberto Ghio, Arianna Sale e Giorgio Scicchitano. Regia di Antonio Tancredi

 

Liberamente ispirato all’omonimo libro di Roberto Denti fondatore della Libreria dei ragazzi a Milano, sviluppa un racconto corale di un paesino che si con-fronta con la Storia,quella che esige cambiamenti in nome del Progresso. Per rendere fertile la terra le Autorità vorrebbero deviare i corsi naturali dell’ac-qua, costruire una diga a monte non curandosi dei pa-esi a valle. Ma a poco a poco nei paesani ( che parlano un linguaggio semplice e istintivo) si sviluppa la co-scienza che forse quel progresso non porterà niente di buono. La consapevolezza all’inizio è una scintilla poi si propaga nella coscienze divenendo un incendio.

 

5 Giugno:

Lo Specchio”

Trabateatro, Savona

 

di e con Annapaola Bardeloni, Nicola Calcagno (chitarra) e Stefano Gandolfo (contrabbasso)

 

Buenos Aires e Montevideo sono di fronte separate dal Rio de la Plata. Due città diverse e gemelle. E quanta Italia c’è in loro e quanta Liguria! Tracce di andate e ritorni che creano fili leggerissimi che si spezzano per rinascere e che sanno di musica, di “cima genovese” che diventa “mathambre” e mille altri pezzi di specchio che creano un diver-tente e struggente poliedro colorato.

Inizio spettacoli ore 21

Sottoscrizione € 7.

 

Sottoscrizioni multiple

per 4 Spettacoli: € 25,

per 8 Spettacoli: € 45

La sottoscrizione

NON è nominale

e può essere usata da

più persone

anche in una stessa serata.

 

 

 

 

 

Per Prenotazioni:

Antonia 0102512430 3473448188

Letizia 3384255063

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.